"Sulle ali di Hermes" giornalino della Pio Fedi

Il giornalino della nostra scuola

INTERVISTA IMPOSSIBILE A BENITO MUSSOLINI 10 aprile 2010

Filed under: ARTICOLI RECENTI — giornalino on-line Istituto Comprensivo "Sulle ali di Hermes" @ 13:26

Intervista impossibile a Benito Mussolini

Proprio ieri ho studiato il fascismo e quando ho iniziato a leggere ho visto che quelle due paginette parlavano della vita di un uomo molto importante nell’epoca del fascismo cioè Benito Mussolini,siccome ritenevo molto noioso leggere quelle pagine ho deciso di vagare con la mente ed immaginare di fare un’intervista impossibile proprio a Mussolini;così ho preso un foglio  e ho immaginato di andarlo ad incontrare; appena l’ho trovato l’ho fatto sedere su una sedia ed ho iniziato ad intervistarlo chiedendogli come prima domanda dove fosse nato. Lui rispose che era nato a Predappio in provincia di Forlì il 29 Luglio del 1883. Poi con aria sospettosa gli chiesi di parlarmi un po’ della sua vita,così Mussolini iniziò il suo discorso dicendo:”Fin da giovane facevo parte del Partito Socialista, e mi sono schierato dalla  parte dei rivoluzionari. Poi dopo poco divenni uno dei dirigenti del partito, più in là assunsi la direzione del quotidiano chiamato “L’Avanti!”, e dopo circa due anni fondai un mio giornale “ Il Popolo d’Italia”, e mi schierai con gli italiani che volevano intervenire alla prima guerra mondiale. Quando presi questa decisione fui espulso dal Partito Socialista.

Alla fine della guerra ripresi il mio giornale e nel 1919 creai il MOVIMENTO DEI FASCI DI COMBATTIMENTO. Questo era un’associazione alla quale  aderirono nazionalisti ed ex-combattenti,era caratterizzato da posizioni nazionaliste, repubblicane,anticlericali,e dalla polemica contro i liberali e il capitalismo. Noi fascisti partecipammo alle elezioni del 1919, ma riuscimmo ad arrivare solo a Milano dove prendemmo pochissimi voti, meno di 5000. Grazie alle agitazioni sociali il fascismo crebbe”.

Interrompendo il suo discorso gli dissi:”Tu cosa sostenevi?”. Mi rispose dicendo :” Io sostenevo che i sindacati andavano contrastati con la forza. Per questo organizzai le squadre d’ azione che soprattutto nelle campagne emiliane, repressero la protesta dei contadini.

In seguito gli chiesi:” Le squadre fasciste da chi erano composte?”

Benito disse:”Erano composte da ex-combattenti, da disoccupati e da avventurieri”.

 Poi gli domandai :”Che cosa fecero le squadracce fasciste?”

Mussolini mi rispose dicendo che furono protagoniste di violenze organizzate, che distrussero le sedi  delle organizzazioni dei braccianti, e colpirono quelli che si erano messi contro i proprietari terrieri, e chi non faceva ciò che dicevamo noi fascisti o veniva piegato a colpi di manganello, o beveva l’olio di ricino (PURGANTE). E la polizia interveniva quasi mai, qualche volta era complice. La nostra violenza veniva giustificata con la difesa del pericolo rivoluzionario.

In seguito gli feci la seguente  domanda:”Chi ti  sosteneva?”

-I miei sostenitori erano gli industriali e i proprietari terrieri. Insomma dalla nostra parte non c’erano  i proletari,  ma c’erano i proprietari terrieri, i commercianti,gli impiegati e gli insegnanti. Queste persone avevano paura della rivoluzione comunista.

Cosa preparasti per conquistare più consensi?”

E  lui con molta facilità mi rispose dicendo:”Per conquistare più consensi trasformai il mio movimento in  un vero e proprio partito chiamato il “PARTITO NAZIONALE FASCISTA!”.

 Salutai Mussolini con molta riconoscenza.

Ritornai nella realtà e tutto ciò che mi ero immaginata sembrava fosse vero.

Tutto ciò che avevo studiato sottoforma di intervista mi rimase  impresso nella mente …

… Veronica Serafini classe 3°…

About these ads
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.